Sida Farm Logo
accesso_pagina
Accedi
carrello_pagina
Carrello
Totale
0,00 
Sida Farm Logo

Stai cercando un antidolorifico naturale? Prova il CBD subito

Il CBD è quanto di meglio la natura possa averci regalato per combattere i dolori.

In ambito medico ormai la cannabis terapeutica è utilizzata per vari scopi.

Basta fare una piccola ricerca in rete per scoprire che sul sito dell’Ospedale Nigurda, ad esempio, è riportato che la cannabis può essere utilizzata per:

“alleviare dolore (oncologico e non) e disturbi cronici associati a sclerosi multipla o a lesioni del midollo spinale. Può essere indicata per far fronte ad alcuni effetti avversi della chemioterapia, della radioterapia o di alcune terapie per l'HIV. Può essere prescritta anche per malattie reumatiche (artriti, osteoartrosi, fibromialgia) o neuropatie. Inoltre la cannabis è efficace come stimolante dell’appetito nella cachessia, anoressia o in pazienti oncologici. Allo stesso scopo può essere prescritta a pazienti affetti da AIDS. La cannabis a uso medicinale può essere impiegata anche per abbassare la pressione arteriosa in caso di glaucoma che resiste alle terapie convenzionali. Ancora: può ridurre i movimenti involontari del corpo e facciali nella sindrome di Gilles de la Tourette.”

[Fonte]

A Milano, quindi, come in tutti gli ospedali d’Italia, sanno che il CBD è un potente antidolorifico naturale.

Il CBD è un valido aiuto nella terapia del dolore, quindi, scopriamo insieme il perché.

Il CBD un potente antidolorifico naturale

Il CBD è uno dei numerosi cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis.

Il termine cannabinoide si riferisce a sostanze presenti nella pianta, di cui il CBD e il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) sono due esempi significativi.

La cannabis light, come molti sanno, contiene alte percentuali di cannabidiolo contro basse/bassissime percentuali di THC (l’unico e solo responsabile dello sballo nella marjuana).

Il CBD è un cannabinoide diverso che, da solo, non provoca sensazioni alterate.

Il corpo umano contiene una complessa rete di neurotrasmettitori e recettori dei cannabinoidi, nota come sistema dei recettori endocannabinoidi (ECS), in grado di svolgere un ruolo molto importante nei processi corporei e ciò riguarda anche la regolazione del dolore.

Entrando nello specifico, per chi ha voglia di saperne davvero di più, esistono cannabinoidi endogeni e cannabinoidi esogeni.

I cannabinoidi endogeni sono lipidi naturali prodotti dall'organismo.

Due dei cannabinoidi endogeni più noti sono l'anandamide (AEA) e il 2-arachidonoilglicerolo.

Il nostro organismo non produce cannabinoidi esogeni.

Questi composti fanno parte della pianta di cannabis e i componenti più conosciuti sono, appunto, il CBD, il THC ma anche il cannabicromene e il cannabigerolo.

I cannabinoidi, sia endogeni che esogeni, si legano ai recettori endocannabinoidi presenti nelle cellule.

Tra questi vi sono i recettori dei cannabinoidi 1 e 2.

Questa azione di legame stimola diverse risposte cellulari che influenzano anche le vie di segnalazione del dolore.

Il CBD, tuttavia, non si lega molto bene ai recettori endocannabinoidi ma, come afferma uno studio sui topi, può interagire con i recettori neurologici del midollo spinale in modo tale da sopprimere il dolore infiammatorio cronico.

 Il CBD, inoltre, è in grado di rafforzare gli effetti dell'AEA, un cannabinoide endogeno capace di ridurre considerevolmente il dolore nel corpo umano.

Secondo, poi, un piccolo studio del 2018, i ricercatori hanno valutato gli effetti antidolorifici del CBD in sette persone che soffrivano di dolore cronico dopo aver subito un trapianto di rene.

Bene, sei dei sette partecipanti hanno riportato miglioramenti del dolore e uno dei partecipanti ha provato più dolore con dosi più elevate di CBD, ma ha ottenuto il miglior controllo del dolore con dosi più basse di CBD. Un successo al 100%.

Inoltre, in uno studio condotto nel 2015 su animali, i ricercatori hanno scoperto che il CBD per uso topico riduceva il gonfiore e il dolore articolare legato all'artrite nei topi. Secondo gli autori, le dosi efficaci variavano da 6,2 a 62 milligrammi (mg) al giorno.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, come studi clinici su larga scala e di alta qualità, questi studi preliminari suggeriscono che il CBD può aiutare effettivamente a gestire il dolore.

Rischi ed effetti collaterali del CBD

Sebbene, quindi, il CBD pare essere l’antidolorifico naturale ideale, come per tutte le cose, l’abuso può portare delle conseguenze.

Gli effetti collaterali dell’abuso da CBD più noti sono:

  • stanchezza;
  • diarrea;
  • cambiamenti nell'appetito;
  • variazioni di peso.

Gli effetti collaterali più gravi includono:

  • danni al fegato;
  • problemi di fertilità nei maschi;
  • interazioni potenzialmente gravi con l'alcol e alcuni farmaci.

C'è da dire, però, che questo accade raramente e comunque basterebbe leggere un comune bugiardino di qualsiasi farmaco per capire che questi “rischi” sono meno numerosi di qualsiasi altro prodotto oggi in commercio.

Il CBD l’antidolorifico naturale per eccellenza

Il CBD, dunque, è un valido aiuto nel trattamento dei dolori cronici, dove per dolore cronico si intende qualsiasi tipo di dolore che persiste da più di un mese.

Il cannabidiolo oltre a essere un valido aiuto per i pazienti affetti da artrite reumatoide , ADHD, insonnia e persino asma, può essere una valida alternativa ai farmaci da banco per quei piccoli fastidi a cui ognuno di noi andrà incontro presto o tardi.

Tra le condizioni specifiche che possono essere trattate dal CBD troviamo anche:

  • Stati di ansia;
  • Fibromialgia;
  • Sindrome dell'intestino irritabile;
  • Emicrania;
  • Sclerosi multipla (SM);
  • Dolore neuropatico;
  • Osteoartrite;
  • Disturbo post-traumatico da stress (PTSD);
  • Attacchi epilettici
  • Infiammazione sistematica

Diversi studi oggi sono in grado di dimostrare che il CBD svolge funzioni:

  • antinfiammatorie, il che significa che può ridurre i dolori articolari associati all'artrite
  • antiossidanti, quindi può ridurre l'infiammazione sistematica combattendo lo stress ossidativo e diminuire i sintomi di condizioni autoimmuni come il lupus
  • antiemetiche, cioè può ridurre il vomito e la nausea associati ai trattamenti antitumorali
  • antipsicotiche, cioè può alleviare i sintomi dell'ansia e del disturbo da stress post-traumatico (PTSD)
  • neuroprotettive, cioè può aiutare a rallentare la progressione di disturbi neurologici come la sclerosi multipla.

Basta scegliere ovviamente solo CBD certificato e controllato.

La cannabis light ha tutte le proprietà benefiche del CBD senza procurare lo sballo del THC, è liberamente acquistabile per uso collezionistico e oggi, puoi averla direttamente a casa tua a un prezzo super-conveniente, in tempi rapidissimi e nel pieno rispetto del tuo anonimato assoluto.

Un solo consiglio, acquista sempre prodotti controllati e certificati.

Scegli l’erba light che preferisci nel nostro Shop online di cannabis legale.

Affidati sempre a prodotti di qualità.

Per te uno sconto del 5% per il tuo primo acquisto subito disponibile.

autopurple 2022
trasporto

Spedizione rapida

Gratuita per ordini superiori a € 50,00.
Consegna in max 36 ore.
aninimato

Anonimato garantito

Consegna a domicilio in pacchi anonimi
per il rispetto della tua privacy.
pagamenti

Pagamenti sicuri

Pagamenti con carta di credito o di debito sicuri e protetti su circuito Viva Wallet. Puoi pagare anche con bonifico anticipato o alla consegna, in questo secondo caso sarà aggiunta una piccola commissione di 4 Euro.

Sei un nuovo cliente?

Per Te uno sconto immediato del 5% sul tuo ordine.
Usa ora il Coupon GREENSIDA

Vendita di Cannabis Light Online

  • In offerta! Harlequin

    Harlequin

    A partire da 1,10  al grammo
  • In offerta! Cannatonic Lemon 3

    Cannatonic Lemon

    A partire da 1,10  al grammo
  • In offerta! Caramel Berry 3

    Caramel Berry

    A partire da 1,10  al grammo
  • In offerta! Auto Purple 2022

    Auto Purple 2022

    A partire da 3,50  al grammo

Un consiglio?

Prova i nostri Mini-Bud, disponibili di ogni strain, fiori profumatissimi e ricchi di principio attivo, senza parti legnose e vegetali.
Risparmia fino al 30%!

2 comments on “Stai cercando un antidolorifico naturale? Prova il CBD subito”

  1. […] i fan della salute e del benessere, viste le sue caratteristiche che naturalmente lo rendono un antidolorifico eccezionale, un coadiuvante del sonno strepitoso, un antinfiammatorio, un antiossidante, un antiemetico, un […]

Tutti i prodotti venduti sono da intendersi come un prodotto tecnico da collezione.
Non è un prodotto medicinale, alimentare, da combustione e da ingestione od assunzione.
Acquistando questo prodotto dichiari di avere più di 18 anni.
Sida Farm Logo Cannabis Light
SIDA Farm è qualità, eccellenza e passione.
Controlliamo tutto il procedimento di filiera di ogni singolo fiore, dalla messa in campo fino ad arrivare alla vendita. La cura maniacale nei vari processi ci permette di ottenere un prodotto che riesce a soddisfare i clienti più esigenti.

Informative

Pagamenti sicuri con:
logo-vivawallet-pagamento
SIDA FARM - Sede Legale Via Fantoni n°6 Treviglio (BG)  | P.IVA 04589220161 - C.F 04589220161 | Realizzazione sito web by Apollo
©2022 - SIDA FARM | All right reserved
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram